Ha studiato chitarra sotto la guida di Benvenuto Terzi. Ha inoltre seguito corsi di liuto, basso continuo e musica d’insieme con Hemrik Rasmussen, Paul Beier e Sergio Balestracci. Dopo un esordio come solista si è dedicato prevalentemente alla ricerca ed esecuzione di musica del periodo rinascimentale e barocco con strumenti d’epoca, nonché alla ricerca e rivalutazione di repertori cameristici “minori” e inconsueti. Ha suonato da solista, in collaborazione con cantanti, altri strumentisti, gruppi vocali e strumentali per importanti Enti e Società concertistiche nelle principali città italiane (quali Milano, Torino, Venezia, Genova, Firenze, Siena, Pescara, Perugia, Bari, Palermo ecc.), nonché nella Svizzera italiana e francese (registrando alcuni concerti per la R.S.I.), in Francia, Germania, Lussemburgo, e ha partecipato a numerose rassegne specializzate di musica antica. Ha registrato, con il Complesso “Accademia Legrenziana”, un CD dedicato ad autori napoletani del Settecento, e un secondo CD, dedicato al compositore clusonese Giovanni Legrenzi. Con l’Orchestra Estudiantina Ensemble Bergamo ha partecipato alla registrazione di un doppio CD dedicato ad autori bergamaschi per mandolino. Con il Pizzicato Quartet ha registrato i CD “Sogno d’un ballo” dedicato al repertorio ottonovecentesco per quartetto a plettro romantico, e “F. P. Tosti & l’Amore” dedicato alle romanze di Tosti nelle trascrizioni per voce e quartetto a cura di C. Mandonico.